Bicentenario nomina Luciano Bonaparte. Principe di Canino, tanti eventi in programma

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Canino | celebrazione

Bicentenario nomina Luciano Bonaparte
Principe di Canino, tanti eventi in programma

Per tutto il 2014 in occasione della ricorrenza mostre,conferenze, presentazioni di libri, documentari e spettacoli teatrali

Redazione Online

Targa che riproduce il Comune di Canino
Targa che riproduce il Comune di Canino

Luciano Bonaparte, acquistò il feudo di Canino in provincia di Viterbo nel 1808, dopo essere arrivato allo scontro con suo fratello Napoleone che lo volle fuori dai confini della Francia. Nel 1814, con l’esilio di Napoleone sull’isola d’Elba, Luciano fu nominato Principe di Canino.

Quest’anno si celebra il bicentenario della nomina di Luciano Bonaparte a Principe di Canino. A tal proposito, l’associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino–Canino 2008, insieme al Comune di Canino e con il patrocinio dei Comuni dove Luciano ha abitato (Frascati, Senigallia, Viterbo, Saint Maximin, ecc.), dei musei Napoleonico di Roma, Claudio Faina di Orvieto, Fondazione Primoli), di Souvenir Napoléonien e l’associazione Romana Studi Napoleonici, ha organizzato per il 2014 una serie di eventi culturali con l’intento di approfondire la conoscenza della storia della famiglia Bonaparte e del suo legame con il territorio anche considerandone le possibilità in ambito di potenziamento dell'offerta turistica.

Durante la conferenza stampa, in programma per domenica 19 gennaio, alle 11 nella sala consiliare del Comune di Canino, saranno illustrati dettagliatamente gli eventi in programma: tra i tanti; una mostra, un ciclo di conferenze, presentazioni di libri, documentari e spettacoli teatrali che caratterizzeranno l’intero 2014 a Canino. Saranno inoltre rese note le scelte programmatiche dell’associazione e le loro finalità tese a valorizzare il patrimonio culturale di un piccolo comune della Tuscia e della Maremma, la cui storia è stata scritta dagli esponenti di una delle famiglie più importanti dell’ottocento.

Sabato 18 gennaio 2014

© Riproduzione riservata

1437 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: