Bicentenario nomina Luciano Bonaparte rivive la tela del Wicar dopo il restauro

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Canino | sabato 17 alle 18,30

Bicentenario nomina Luciano Bonaparte
rivive la tela del Wicar dopo il restauro

Nella Chiesa Collegiata di Canino sarà presentata al pubblico l'opera restaurata di Jean Baptiste Wicar, raffigurante Papa Pio Settimo, a cura dell'associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino Canino 2008

Redazione Online

La tela restaurata raffigurante papa Pio VII
La tela restaurata raffigurante papa Pio VII

In attesa dei grandi festeggiamenti del 31 agosto 2014, giornata commemorativa della nomina di Luciano Bonaparte, fratello di Napoleone, a Principe di Canino, il piccolo centro della Maremma è pronto a vivere un weekend denso di appuntamenti. Sabato 17 maggio, alle ore 18,30 presso la Chiesa Collegiata di Canino, sarà presentata al pubblico la tela restaurata - per iniziativa dell’ associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino – Canino 2008 - di Jean Baptiste Wicar, raffigurante Papa Pio VII. L’evento è tra i più rappresentativi in questo anno di festeggiamenti per il Bicentenario della nomina di Luciano Bonaparte a Principe di Canino: l’opera del Wicar, di eccezionale valore artistico, è stata donata da testamento dai Bonaparte alla Collegiata del paese e potrà essere nuovamente ammirata nella sua più pregevole forma.

A presentare un ritratto interessante del noto artista sarà la direttrice del Museo Napoleonico di Roma, Giulia Gorgone. A seguire interverrà Paola Sannucci, direttrice del Laboratorio di restauro della Provincia di Viterbo, che illustrerà al pubblico i lavori compiuti sull’opera per restituirle la sua natura più apprezzabile. Considerata l’importanza della tela e dell’autore, la decisione dell’intervento di restauro identifica la volontà dell’associazione che l’ha promosso, nel recupero e nella valorizzazione del patrimonio artistico e culturale del territorio caninese. Domenica 18 maggio si potrà invece assistere ad un ciclo di conferenze dedicate a un approfondimento in merito alla figura di Napoleone: l’associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino – Canino 2008, non poteva fare a meno di gettare nuova luce sul personaggio nel mese che viene considerato iconico per eccellenza nella storia napoleonica e che nel 1814 vide Napoleone esiliato sull’isola d’Elba.

Così, mentre sull’isola dell’arcipelago toscano continueranno i festeggiamenti del Bicentenario dell’esilio, a Canino si terranno conferenze e la presentazione di un libro presso la Biblioteca Comunale, dove inoltre sarà possibile visitare la mostra “Canino Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte”. Alle 11 Giancarlo Buontempo intratterrà il pubblico con il suo intervento intitolato “Roma 24 febbraio 1798. Gli ammutinati del Pantheon”. A seguire Marco Rimanelli con “Napoleone e l’America, 1800-1815”. Si proseguirà nel pomeriggio, dalle 16, con Massimo Carducci in “Il mito di Roma in epoca napoleonica” e Virginio Ilari con la presentazione del libro “Un governatore italiano ai tempi di Napoleone”.

Venerdì 16 maggio 2014

© Riproduzione riservata

2857 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: