"Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte" in mostra il catalogo con biografie inedite

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Canino | Sabato 29 marzo alle 17, fino al 31 agosto

"Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte"
in mostra il catalogo con biografie inedite

Evento organizzato dall’associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino – Canino 2008 in collaborazione con l’amministrazione comunale

di Sabrina Mechella

Canino, sabato la mostra “Canino, Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte”
Canino, sabato la mostra “Canino, Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte”

Sabato 29 marzo alle 17, nella Biblioteca Comunale di Canino in via Udine 3, si terrà l’inaugurazione della mostra “Canino, Museo a cielo aperto di Luciano Bonaparte” organizzata dall’associazione culturale Luciano Bonaparte Principe di Canino – Canino 2008 in collaborazione con l’amministrazione comunale. In occasione dell’inaugurazione della mostra sarà presentato l’importante e voluminoso catalogo che oltre a elencare gli oggetti esposti presso la Biblioteca Comunale, offre approfondimenti sui singoli monumenti, palazzi e alcuni interventi biografici dedicati agli esponenti della famiglia di Luciano, scritti da alcuni tra i maggiori studiosi italiani della famiglia Bonaparte. Nell’anno delle celebrazioni per il bicentenario della nomina dei Bonaparte a Principi non poteva mancare a Canino un polo d’attrazione stabile, che potesse ragionevolmente aiutare il turista ad identificare la storia del Principato di Canino e della permanenza dei Bonaparte nel suo territorio.

In tal senso l’associazione ha voluto riunire ed esporre alcune delle pubblicazioni più importanti dedicate alla famiglia di Luciano Bonaparte o scritte dagli esponenti stessi, per porre al centro dell’attenzione del visitatore l’identità del territorio, strettamente legata alle figure che l’hanno caratterizzata e affinché sia identificabile. Da qui il titolo della mostra: Canino, con i suoi monumenti, è realmente un museo a cielo aperto dei Bonaparte. L’opera di valorizzazione del territorio conosce così un momento importante esaudendo il desiderio del turista che avrà voglia di comprendere meglio l’affascinante storia che vide il fratello di Napoleone legarsi così fortemente con un territorio della Maremma. La mostra sarà visitabile fino al 31 agosto 2014. Durante i mesi verranno organizzate anche visite guidate.

Venerdì 28 marzo 2014

© Riproduzione riservata

1075 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: