È morta Elvia Viglino,"pasionaria" degli animali

Sullo stesso argomento
Ultimi articoli
Newsletter

Viterbo | i funerali domani 17 febbraio

È morta Elvia Viglino,"pasionaria" degli animali

Si è spenta questa notte nella sua casa di Viterbo, al quartiere Paradiso. 84 anni, era malata da tempo ma ha combattuto come una leonessa fino all’ultimo per i suoi adorati cani, motore della sua esistenza

di Sabrina Mechella

Elvia Viglino
Elvia Viglino

È morta Elvia Viglino questa notte nella sua casa di Viterbo, al quartiere Paradiso. La “pasionaria” degli animali, 84 anni, era malata da tempo ma ha combattuto come una leonessa fino all’ultimo per i suoi adorati cani, motore della sua esistenza. Il suo sogno era quello di realizzare il Parco canile nella struttura di Bagnaia che ospita circa 250 animali e per realizzare questo obiettivo era stata organizzata una raccolta firme e una pagina facebook. Per molto tempo responsabile Enpa, si è sempre battuta strenuamente affinché i suoi cani non fossero trasferiti altrove, non si è mai risparmiata, sempre e solo per il loro benessere.

Con i suoi adorati cani
Con i suoi adorati cani

Per anni la sua giornata è stata scandita dai bisogni del canile, a combattere con il ghiaccio delle ciotole da sciogliere negli inverni rigidi, con il caldo afoso delle estati, ogni stagione, una dopo l’altra. Sempre con i suoi stivali di gomma nel fango, a pensare come trovare quella recinzione, quella copertura, le coperte, il cibo. Ogni suo pensiero era finalizzato a loroUn canile in cui gli animali arrivavano a vivere anche 20 anni, gli anziani tenuti al caldo in una stanza con i radiatori, con i cappottini realizzati con vecchi maglioni donati dai benefattori. Di ogni cane conosceva la storia, il nome, il carattere.

Elvia con Giulio Marini e Leonardo De Angeli
Elvia con Giulio Marini e Leonardo De Angeli

Ha avuto tanti amici, Elvia, persone che l’hanno amata e sostenuta, persone che l'hanno aiutata con le risorse che avevano. Tra questi anche l’ex sindaco Giulio Marini che comprò il terreno del canile dall’Enpa per conto del Comune, facendo in modo che non subisse espropri nel futuro.

"20 anni di volontariato insieme - ricorda Giulio Marini - la giunta Meroi ed io che ero assessore all'ambiente producemmo una convenzione che fu il perno basilare per dare al canile il sostegno economico che ha prodotto il futuro dell'animalismo a Viterbo. Lei battagliera inconsapevole di chi aveva davanti, la ricordo così, dopo poco nacque una amicizia che ha prodotto attenzione e sviluppo del benessere animale. Arriviamo all'ultima battaglia condotta insieme, l'acquisto del terreno per il canile, se l'Enpa non avesse tergiversato troppo in una trattativa incomprensibile, oggi avrei dato a lei ed al mondo animalista una grande soddisfazione! Elvia sappi che lotterò sempre al tuo fianco!"

Ma Elvia ebbe anche nemici, come i vertici Enpa, che la accusarono di avere accumulato debiti e per questo la estromisero dall’associazione. Ma le accuse si rivelarono infondate e tornò a occuparsi degli animali con un’associazione, Animaliamici Viterbo e lo ha fatto fino all’ultimo, finché le forze glielo hanno permesso. Nella sua lunga esistenza ha salvato migliaia di animali. Ci piace pensare che adesso sia con loro, in un luogo migliore.

I funerali domani, 17 febbraio, alle 10, alla chiesa de La Quercia, Viterbo. Su sua espressa volontà, non fiori ma offerte per i suoi adorati animali.

Il ricordo di Loredana Pronio (video) 

Venerdì 16 febbraio 2018

© Riproduzione riservata

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: