Concorso provinciale pizzaioli. "Peppiniello" consegna attestati gli allievi

Ultimi articoli
Newsletter

Vetralla | 26 allievi partecipanti

Concorso provinciale pizzaioli
"Peppiniello" consegna attestati gli allievi

La giornata conclusiva ha visto i 26 allievi del corso (tutti iscritti alle classi quarte quinte dell’Ipsoa di Caprarola), diretto dal pizzaiolo Giuseppe Cravero, contendersi la palma del migliore in una competizione a squadre

di Sabrina Mechella

Da sinistra Marcello Meroi, Giuseppe "Peppiniello" Cravero e due ragazzi premiati
Da sinistra Marcello Meroi, Giuseppe "Peppiniello" Cravero e due ragazzi premiati

Si è svolta stamattina a Vetralla la consegna degli attestati del terzo Concorso provinciale allievi pizzaioli "Pizza tandem", che ha visto la collaborare nell’organizzazione la Uepter, la Provincia di Viterbo, l’Ipsoa di Caprarola e il Babà di Vetralla.

La giornata conclusiva ha visto i 26 allievi del corso (tutti iscritti alle classi quarte quinte dell’Ipsoa di Caprarola), diretto dal pizzaiolo Giuseppe Cravero, contendersi la palma del migliore in una competizione a squadre. Nove team hanno realizzato, ognuno, una pizza farcita rigorosamente con prodotti locali, e sottoposta a una giuria - tra cui anche il cronista Roldano Cisternino - che ha valutato il prodotto secondo la qualità, della cottura e della presentazione. Il servizio è stato affidato al personale di sala formato sempre dall’Ipsoa. «L’amministrazione provinciale non poteva mancare a questo evento – ha detto il presidente Marcello Meroi – abbiamo fatto tanto in passato e spero che anche in futuro, nonostante la riforma toglierà dalla scena locale la nostra amministrazione, ci sia comunque il modo di dare un aiuto agli organizzatori. Perché quello della pizza e della ristorazione in generale è un mondo affascinante che contribuisce a far conoscere in tutto il mondo le nostra tradizioni.

Un momento di pausa tra una pizza e l'altra, sinistra Roldano Cisternino
Un momento di pausa tra una pizza e l'altra, sinistra Roldano Cisternino

Sempre più spesso – ha aggiunto Meroi - si vedono in tv trasmissioni che hanno come protagonista il cibo: troppe volte danno l’idea di successo immediato, fuorviante per i giovani che si avvicinano a questo mondo. Anche qui, come in molti altri campi, c’è da sudare per avere risultati; risultati che arrivano solo grazie al lavoro, fatto con passione e sacrificio, ma soprattutto grazie agli insegnamenti di personale qualificato e alla possibilità di usufruire di strutture di qualità come l’Ipsoa di Caprarola, scuola che cresce anno dopo anno sia in termini di numeri di partecipazione che in termini di standard qualitativi». «Voglio ringraziare – ha detto in chiusura il presidente - Giuseppe Cravero, un pizzaiolo di successo, ma anche uomo di passione e di grande qualità umane che mette a disposizione da sempre la propria conoscenza per formare i pizzaioli del domani»

Peppiniello segue con attenzione gli allievi
Peppiniello segue con attenzione gli allievi

Alla premiazione, tra gli altri, hanno partecipato anche il regista Paolo Bianchini, la preside dell’Ipsoa Andreina Ottaviani, il dirigente scolastico provinciale Daniele Peroni.

Lunedì 5 maggio 2014

© Riproduzione riservata

2003 visualizzazioni

Commenti
Lascia un commento

Nome:

Indirizzo email:

Sito web:

Il tuo indirizzo email è richiesto ma non verrà reso pubblico.

Commento: